4 giorni per suonare e costruire il didgeridoo, in legno e in vetroresina.

7 Agosto dalle 10 alle 17
WORKHOP BASE E INTERMEDIO per SUONARE IL DIDGERIDOO
Contributo per la giornata : 50€ comprende solo la lezione.

8 Agosto dalle 10 alle 17, 9 agosto dalle 10 alle 13
Workshop di costruzione didgeridoo in legno
Contributo per le due giornate : 200€. comprenderà 10 ore di lezione, materiale di consumo, attrezzature e protezioni individuali, 3 pasti, pernottamento, 1 CD audio.

9 e 10 Agosto dalle 10 alle 17
Workshop di costruzione didgeridoo in vetroresina
Contributo per le due giornate : comunicato su richiesta. comprenderà 15 ore di lezione, materiale di consumo, attrezzature e protezioni individuali, 3 pasti, pernottamento, 1 CD audio.

E’ possibile partecipare ad uno solo, due o tutti e tre i workshop

Luogo: Regione Montebruno 2/A (“Arti e Tradizioni” associazione culturale)
COME ARRIVARE

Info e prenotazioni: andrea@artietradizioni.it – cell: 3385812914

 


Sala musica

7 Agosto dalle 10 alle 17
WORKHOP BASE E INTERMEDIO per SUONARE IL DIDGERIDOO

Argomenti di lezione: 

– Strumento, caratteristiche dimensionali ed influenze sul suono. 
Differenti tipi di strumento e caratteristiche sonore, Utilizzo degli armonici, Utilizzo della dinamica del suono, Cos’è la backpressure, Cenni su differenti tipi di costruzione degli strumenti con vari tipi di materiale.

– Manutenzione e cure 
Manutenzione, Le crepe, come nascono, Come riparale

– Introduzione al suono 

– La respirazione e il didgeridoo. 
Respirazione circolare.

– I suoni 
Armonici, La Voce, Rolling, Wok, Jaw drop e Overdrive, Effetto tromba o TOOT

– Tecniche per comporre ritmi 
Enfatizzazione della respirazione circolare, Lingua (Tongueing), Wobbleing, Lo stoppato

Consigliato a: 
– chi si sia appena avvicinato al didgeridoo, ma anche al suonatore di didgeridoo autodidatta che voglia migliorare più velocemente e magari iniziare a creare un repertorio


8 Agosto dalle 10 alle 17, 9 agosto dalle 10 alle 13
Workshop di costruzione didgeridoo in legno
PROGRAMMA:

 come utilizzare correttamente le attrezzature
– informazioni sulla sicurezza e prevenzione degli infortuni e malattie professionali
– la scelta dei materiali, legni, colle, attrezzature
– la costruzione dello strumento
– le differenti forme in base alle tecniche di utilizzo
Ogni partecipante riuscirà a completare uno strumento che rimarrà suo.

Partecipanti: 5 max

LE FOTO E I VIDEO DI UN PRECEDENTE CORSO

Contributo per le due giornate: 
200€ comprende le ore di lezione, materiale di consumo
e attrezzature, 2 pasti, pernottamento, 1 CD audio.

Consigliato a: 
– chi desideri costruirsi il suo primo strumento e voglia imparare a progettarne ulteriori apprendendo le basi minime di acustica.


9 e 10 Agosto dalle 10 alle 17
Workshop di costruzione didgeridoo in vetroresina

Argomenti trattati:
– informazioni sulla sicurezza e prevenzione degli infortuni e malattie professionali
– l’organizzazione dell’officina
– la scelta dei materiali: le resine, le fibre, le cariche, caratteristiche chimiche e fisiche
– i tipi di stampo possibili
– realizzazione dello stampo proprio (secondo la stessa metodologia di produzione degli strumenti Windproject)
– la costruzione dello strumento
– intonazione e realizzazione di una corretta e confortevole imboccatura
– le differenti forme in base alle tecniche di utilizzo

Ogni partecipante riuscirà a completare uno strumento che rimarrà suo.

Posti disponibili: 3 max

Consigliato a: 
– chi desideri costruirsi il suo primo strumento in vetroresina e voglia imparare a progettarne ulteriori anche per motivi professionali e commerciali. ma soprattutto desideri comprendere in modo più approfondito come progettare un didgeridoo su buone basi di acustica che verranno apprese nel workshop.

Foto e feedback precedenti partecipanti

Workshop Base di Didgeridoo

 

18 Febbraio 2017 dalle 10 alle 18


Luogo:
 Regione Montebruno 2/A (“Arti e Tradizioni” associazione culturale)
COME ARRIVARE

Argomenti di lezione: 

– Strumento, caratteristiche dimensionali ed influenze sul suono. 
Differenti tipi di strumento e caratteristiche sonore
Utilizzo degli armonici
Utilizzo della dinamica del suono
Cos’è la backpressure
Cenni su differenti tipi di costruzione degli strumenti con vari tipi di materiale.

– Manutenzione e cure 
Manutenzione
Le crepe, come nascono
Come riparale

– Introduzione al suono 

– La respirazione e il didgeridoo. 
Respirazione circolare.

– I suoni 
Armonici
La Voce
Rolling
Wok
Jaw drop e Overdrive
Effetto tromba o TOOT

– Tecniche per comporre ritmi 
Enfatizzazione della respirazione circolare
Lingua (Tongueing)
Wobbleing
Lo stoppato

 

Contributo per la giornata : 
50€ che possono valere come acconto per il RITIRO DI DIDGERIDOO

Pasti e pernottamento : 
E’ possibile pranzare con noi con un contributo di 10€ oppure portare un pranzo al sacco.

 

A chi è indirizzato: 
– a chi si è appena avvicinato al didgeridoo, lo suoni da poco o abbia ancora incertezze su suoni e respirazione circolare.
– a chiunque desideri partecipare al Ritiro di didgeridoo (dato che parteciperebbe gratis) e voglia fare un ripasso

Requisiti: 
È opportuno che ognuno porti con se uno o più strumenti tra i suoi preferiti, questi faranno parte integrante del materiale di lezione.

By your side

21 e 22 Gennaio 2017

Laboratorio pornoamoroso per coppie inquiete

info e prenotazioni: andrea@artietradizioni.it – tel: 3385812914

Puó l’intesa sessuale resistere al logorio del tempo?

Quali sono i segreti di una comunicazione di coppia efficace?

Perché alcune relazioni crescono e altre invecchiano?

Come mantenere viva l’attrazione?

slavina-ws

By your side si propone come momento di riflessione attiva e partecipata per coppie in cerca di nuovi stimoli o che abbiano voglia di ripensare la loro vita a due.

Un’esperienza collettiva dedicata al benessere e alla salute sessuale, due giorni di immersione nella teoria e pratica della relazione coordinati da Slavina, pornoattivista e sex coach.

Un weekend pieno di momenti diversi che offriranno alle coppie partecipanti la possibilità di giocare e mettersi in gioco per affrontare con un approccio creativo e positivo le problematiche della vita condivisa. Ripensando insieme le risorse e le ragioni del vivere insieme per ricostruire un ambito di complicità, valorizzare il privilegio di essersi scelti, aprirsi a nuove forme di trasgressione in uno spazio safe.

Temi trattati

la risposta sessuale nell’uomo e nella donna: affinitá e divergenze

spazi in comune, spazi indipendenti: l’idea di privato in una dinamica di coppia–cosa scegliamo di condividere, cosa no

la comunicazione: c’è ancora qualcosa che non riusciamo a dire?

il tempo dell’amore: come ritagliarsi momenti a due nel tempo alienato della quotidianità

la gratificazione: quanto conta sentirsi desiderabili agli occhi del/la partner

conosci il tuo corpo, riconosci il tuo piacere: l’importanza dell’autoerotismo

quante deviazioni hai? feticismi e parafilie: forme diverse di provare piacere

sesso orale e anale: anche se pensiamo di conoscerli bene un ripasso non fa male

role playing, dinamiche di dominazione/sottomissione, bondage: a che gioco giochiamo?

Metodologia

Ogni tema verrà affrontato con una presentazione teorica, una discussione e una dinamica (non necessariamente in quest’ordine).

Target

Il laboratorio è rivolto a coppie unite sentimentalmente da poco o molto tempo, sia etero che omosessuali, poliamorose o monogame. Ogni orientamento sará rispettato, con la consapevolezza che il confronto tra esperienze e opinioni diverse arricchisce. Consegneremo un questionario previo per conoscere anticipatamente le tendenze ed eventuali punti critici di ogni coppia.

Non è richiesto un alto livello di disibinizione fisico (non sará necessario spogliarsi ne’ sperimentare in loco le proposte creative sulle quali ci confronteremo) ma è indispensabile la voglia di condividere il racconto della propria relazione, per farla diventare una risorsa esperienziale collettiva.

Tempistica

Arrivo alle 12 di sabato 21 gennaio. Prima presentazione e a seguire pranzo

Nel pomeriggio attivitá e a seguire cena.

Le attivitá ricominciano domenica 22 alle 10 per concludersi intorno alle 16.30/17

Quota di partecipazione 170 euro a coppia (la quota comprende tutti i pasti e l’ospitalitá)

Il numero minimo di partecipanti è 10 persone e il massimo 16 – la quota è calcolata sulla base del numero minimo di partecipanti: nel caso si superasse la quota verrá abbassata proporzionalmente.

photo-on-16-08-16-at-19-10-3-1-768x468Condotto da Slavina Perez

informazioni e biografia: https://malapecora.noblogs.org/chi-mi-credo-di-essere/

Ritiro Canto Armonico 3°edizione

Organizzato da “Arti e Tradizioni” associazione e “Alterjinga” Associazione Culturale.

Da un’idea di Andrea Ferroni, direzione artistica affidata a Giorgio Pinardi.

Data/date: 29, 30 april 1 May 2017

INFO e PRENOTAZIONI: andrea@artietradizioni.it

-Luogo / Place:
c/o Ass. “Arti e Tradizioni” località Montebruno, 2 – Garzigliana – TO

WORKSHOP

Corpo docenti  / Teachers list :

img0140Giorgio Pinardi

Inizia con la Musica giovanissimo, sviluppando nel Canto un percorso parallelo diviso tra Canto Moderno e “Tecniche Estese” di origine extraeuropea. Studia ed approfondisce il Canto Armonico con i Maestri Tran Quang Hai, Roberto Laneri, Marco Tonini, Papi

Moreno, Lorenzo Pierobon, Igor Ezendam, Alberto Guccione e Dandarvaanchig Enkhjargal (EPI). Approfondisce la forma corale improvvisativa nota come Circle Songs con Albert Hera, Roger Treece, Joey Blake, Rhiannon e David Worm (Voicestra), Agnieszka Hekiertgna, Studia Polifonia Africana con Anita Daulne (Zap Mama/Congo) ed il gruppo Insingizi (Zimbabwe). Realizza le musiche per mostre sull’ Africa presso il Teatro MIL di Sesto S.Giovanni per conto di una storica ONG italiana. Insegna e si esibisce in diversi contesti, associazioni e strutture lombarde e non. E’ fondatore nel 2012 dell’Associazione Alterjinga, dedicata alla diffusione, promozione e didattica della Musica e del Canto con un occhio di riguardo a tutto cio’ che non e’ convenzionale in campo artistico.


maurotiberi1Mauro Tiberi,
musicista, polistrumentista e ricercatore vocale, studioso e praticante di canto difonico (canto armonico),vocalità sacra orientale (canto bizantino),  di canto indiano negli stili dhrupad, kyal e qawwali, più altri stili antichi di canto indoeuropeo.  Organizzatore di concerti e formatore di gruppi di studio su argomenti che vanno dalla musica, alla filosofia della musica e di tecniche vocali per lo sviluppo psicofisico della persona. Musicista trasversale, svolge attività concertistiche che vanno dalla musica sacra alla musica antica fino alle più moderne sperimentazioni musicali. Da oltre 10 anni ha ideato e conduce la rassegna I Canti Misterici nella basilica di San Giorgio al Velabro a Roma. Come cantore ha tenuto meditazioni e concerti sul canto sacro d’Oriente nella basilica sopracitata di San Giorgio al Velabro a Roma, di San Francesco ad Arezzo, in abbazie e pievi nell’Appennino umbro, toscano e marchigiano. Come musicista, performer e compositore estemporaneo ha partecipato a diversi festival in Italia e all’Estero, come Musica 2000 a Roma, Fadjr Festival di Teheran, Operakantika Festival di Monselice, Roma incontra il mondo, Teatri di Pietra, La Mama Umbria, Ha collaborato con musicisti internazionali come Michiko Hirayama, Markus, Stockhausen, Saynko Namtchilack, Jamaaladeen Tacuma, Nicola Alesini e molti altri musicisti italiani del jazz e della musica classica.

sainkhonamtchylak2-2Sainkho Namtchyla, [tratto da Wikipedia.it] nata in un villaggio della repubblica ex sovietica di Tuva, nella Siberia meridionale, vicino al confine con la Mongolia.
Entrambi i genitori erano insegnanti. Ha studiato musica al conservatorio locale e ha completato gli studi a Mosca, diplomandosi in canto all’Istituto Gnesinskij.
Ha studiato inoltre le tradizioni siberiane lamaiste e sciamaniche, così come gli stili di Tuva e della Mongolia di canto Xöömej, canto bifonico.
Ha esordito come cantante folk con il Tuvan State Folk Ensemble, poi ha cominciato a farsi conoscere all’estero con canzoni proprie raccolte sotto il titolo “Out of Tuva”.
Nel 1988 Sainkho ha iniziato a lavorare con altri musicisti in Unione Sovietica, cercando di fondere le tradizioni etniche di Tuva con uno stile moderno e sperimentale. Ha fatto parte del complesso jazz di San Pietroburgo “Tri-O” insieme con Sergej Letov (sassofono), Arkadij Kiričenko (tuba) e Alexander Alexandrov (fagotto), suscitando l’attenzione della stampa occidentale per l’incredibile virtuosismo vocale e l’aspetto esotico.
La notizia che nel 1997 sarebbe stata aggredita da un gruppo neonazista russo che la lasciò in coma per due settimane o che sarebbe stata operata per un tumore cerebrale maligno è stata definitivamente smentita da Sainkho stessa in un’intervista[1]. In ogni caso il 1997 ha segnato un cambiamento nella sua carriera: da allora vive fra Vienna e Dublino e si dedica alla sua carriera concertistica.
Nel 1998 pubblica il disco “Naked Spirit” che vince in Germania il “Deutscher Schallplattenpreis”.
Nel 2006 pubblica il suo primo libro con cd audio allegato “Karmaland”.

WORKSHOP: ” Voice praxis- different singing techniques and voice meditation, Practice of purification and reconnection with old Central Asian voicing traditions”  

In the theory part I will explain about all styles of overtone singing: sigyt, homey, kargyraa ect and main elements, difference. In the practical part will mainly show the method how to develop different level of voice, different styles ID overtone. At the end we will have overtone singing meditation.

  Second part of class will be starting again with exercises but focused on throats singing techniques and after short break will be focuse on improvisation with voice and dancing at the same time.The aim Of of this part of practice is to free body and voice, to wait up archaic memory and body intuition, to become more near in to understanding of our inner nature, for to give respect to the shamanistic part of human history of development and to accomplish all what we learn with inspiration and openness to a new discoveries. Session will be ending with improvisational shaman like dance with voicing sound scape of all group. We can try to add some elements of wordings at the end too on the second day or our work. 

  We will learn two mantras: healing mantra ( with trying to add overtone singing too) and the mantra for the heart ( with slow tempo in low register of voice) We will learn one song that is inspired by me from tuva traditional music, but I develop and made my version. It has tittle :” The Eagle Dance”     Often singers are creating own words and own melodies that are very very near to the tradition, but developed in to the modern forms and the rithm. One of such good examples is ” The Dance of Eagle” from my album ” Step mother City” In real tradition electronic beats or the melody lines with normal voice and real free improvisation with overtone singing was used before. Only in modern time young generation stared to give their new forms of traditional old overtone singing in to modern dance like compositions. That is why I think this song can be good to learn. It’s very very near to the tradition, but it is very modernized and has both elements- overtone singing and normal voice. Beside all that it is very rhythmical, groovy song. We will first listen to the song all together, drink tea and right down the lyrics of song. It has 5 verses, I will give live translation from Tuva in to English by drinking tea and teaching lyrics at the same time. Practice will show what way is better- just have the tea and then write the lyrics or it can be combined. People can write first the lyrics and then, when they will drink tea I will explain the translation and give some comments on some specific words, meanings, elements and details of daily live of nomadic culture in Tuva, about modern live in Kyzyl- capital city of Tuva.”

-Costo / Cost:
3 giorni – sabato, domenica, lunedì :
270€ a persona prenotando entro il 30 Gennaio,
300€ prenotando entro il 28 di febbraio versando 70€ di caparra.
Oppure 330€ a persona prenotando oltre il 28 febbraio.

3 days – saturday, sunday, monday:
270€ each if you book before 30 Jannuary,
300€ each if you book before 28 february.
Or 330€ for late booking.

-La quota d’iscrizione comprende / Price includes:
-6 ore di lezione al giorno, i pranzi e le cene dei giorni di iscrizione.
-6 hours lesson a day, lunches and dinners during the day of lesson you subscribe.

– Pernottamento / Accomodation:
in zona sono presenti diversi alberghi il cui costo si aggira intorno ai 30 euro a persona.
Sarà possibile anche il pernottamento in economia (con proprio sacco a pelo) costo 10€ inclusa colazione..

There are some cheap and new hostel close to the workshop area (about 30/35€ per person per night).
It is also possible to sleep in a cheaper accomodation with your own sleeping bag an mattres. (10€ breakfast included)..

-Nota / Note:
– 
tutte le lezioni saranno in Italiano e verranno tradotte in inglese per gli ospiti stranieri.
-Workshop are hold in Italian and translated in english too. 

Programma di lezione / Schedule: 

WHOLE SCHEDULE SOON AVAILABLE

More info and booking:
Andrea Ferroni
mail: info@andreaferroni.it
phone: 0039 3385812914

Didgeridoo Ritiro 10th

Data/date: 29, 30 april 1 May 2017
.
Pictures from the    5° edition:Didgeridoo-Ritiro-5-GALLERY
 .
CONCERTO – CONCERT
 .
Sabato 29 e Domenica 30 Aprile, ore 21:30
Saturday 29 and Sunday 30 Aprile, 9:30 pm
INFO e PRENOTAZIONI: andrea@artietradizioni.it
 .
 .
WORKSHOP
 .
Corpo docenti (intermedio ed avanzato) / Teachers list (intermediate advanced level):
 .

treeforce-theatre-of-subconsciousness-frontHans Karssen (HOLLAND)

PROGRAMMA:
One of the didgeridoo styles of interest to me is Airdrum or percussive wise of playing. How to use the didgeridoo in a complete different way where the airdrum note will be the fundamental key. And how to combine this style with more contemporary didgeridoo technics. About: rhytmblocks, composing, breathtechnics , airdrumstyles , dynamics , articulations , various didge technics, droneattacks , breathawareness meditation, using loopstation The workshop is mainly about technic of course, but I like to go parallel with the time we have about the journey of your source of interest towards the didgeridoo.


9c7af7c8d86e3c4099f1b9d917f42fbeGianni Placido (Italy) 

Biografia e informazioni: http://www.gianniplacido.it/

Programma:

Il seminario “teorico-pratico sul didjeridoo melodico”, affronta gran parte dei i temi ed alcune
tecniche inerenti allo strumento a fiato di tradizione aborigena, nella sue possibilità espressive
ritmiche/melodiche/armoniche.
Il seminario è rivolto a suonatori di esperienza medio/alta, che già abbiano buona padronanza della
respirazione circolare e che vogliano comprendere le basi teoriche e praticare delle tecniche che
permettano di rendere il loro stile personale ricco di polifonie, andamenti melodici ed armonici, il
tutto impostato sul corretto rapporto col respiro e col ritmo. Tale è l’obiettivo del corso.
Si studieranno nello specifico:
– Intervalli armonici vocalizzi armonici (muti);
– Intervalli armonici di voce ascendenti (con voce normale ed in falsetto);
– Intervalli armonici di diaframma discendenti;
– Intervalli melodici ascendenti (overdrive, soft tongue o lingua estroflessa, effetto tromba,
respirazione sull’effetto tromba);
– Intervalli melodici discendenti (jaw drop, tecniche della caduta di ottava o drop octave technique);
Durante il seminario, verranno mostrati video inerenti ai maggiori esponenti/scopritori delle diverse
tecniche esposte ed il loro personale stile musicale.
Il seminario sarà supportato dal manuale didattico “Le basi del didjeridoo” il quale orienterà nella
esposizione del lavoro fatto.
.
-Luogo / Place:
c/o Ass. “Arti e Tradizioni” località Montebruno, 2 – Garzigliana – TO
-Costo / Cost:
3 giorni – sabato, domenica, lunedì :
230€ a persona prenotando entro il 31 Dicembre,
280€ prenotando entro il 28 di febbraio versando 50€ di caparra.
Oppure 320€ a persona prenotando oltre il 28 febbraio.
3 days – saturday, sunday, monday:
230€ each if you book before 31 December,
280€ each if you book before 28 february.
Or 320€ for late booking.
-La quota d’iscrizione comprende / Price includes:
-6 ore di lezione al giorno, i pranzi e le cene dei giorni di iscrizione.
-6 hours lesson a day, lunches and dinners during the day of lesson you subscribe.
– Pernottamento / Accomodation:
in zona sono presenti diversi alberghi il cui costo si aggira intorno ai 30 euro a persona.
Sarà possibile anche il pernottamento in economia (con proprio sacco a pelo) costo 10€ inclusa colazione.
There are some cheap and new hostel close to the workshop area (about 30/35€ per person per night).
It is also possible to sleep in a cheaper accomodation with your own sleeping bag an mattres. (10€ breakfast included).
-Nota / Note: tutte le lezioni saranno in Inglese. Cercheremo di aiutare i non anglofoni con brevi traduzioni
-Workshop are hold in English.

.

.

.

.

 
 .

Laboratorio di Birrificazione casalinga

Quando e Dove: Domenica 27 gennaio dalle 9:00 alle 17:30 circa, in sede da noi:
Ass. Arti e Tradizioni, Reg. Montebruno 2A
Garzigliana, To. Come arrivare

16

Per altre foto e info, clicca qui

Contributo: 25€ (tessera inclusa)
Il contributo è richiesto per le spese vive e per l’acquisto delle Attrezzature associative.

Progetto:
La “cotta” è il processo di estrazione degli zuccheri fermentabili (e non) dal malto. Questa è la fase più delicata per realizzare una birra secondo una ricetta prestabilita. Il processo richiede circa 7 ore da inizio cottura alla messa in fermentazione del mosto.

Per comodità inizieremo nella mattina, in modo da seguire ogni fase senza fretta… assaggeremo una birra realizzata durante il laboratorio precedente e vedrete, in qualche caso mi aiuterete, durante ogni passaggio.

Nei momenti di attesa, lascerò disponibili per la consultazione alcuni testi fondamentali per chi si avvicina al mondo birrario… ma anche per chi ci lavora da tempo e voglia avere maggiori informazioni:

– Progettare grandi birre – Daniels

– Il Manuale del Birraio Pratico – Gresser August

– La tua birra fatta in casa – Bertinotti/Faraggi

– DEGUSTARE LE BIRRE – Randy Mosher

Insieme a tutto ciò troverete anche pane e companatico.

L’associazione non fa servizio ristorante e non vende birra. Il progetto è da ritenersi a tutti gli effetti valido per promuovere tutte le attività di autoproduzione alimentare che si portano avanti in sede.

Dormire, mangiare, visitare: http://www.artietradizioni.it/accoglienza/
Ci spendiamo molto per il nostro territorio… esistono posti eccellenti da visitare.
Qualora decidiate di muovervi da lontano, chiedete! vi suggerirò qualche posto che faccia al caso vostro… e magari anche qualche birrificio valido 🙂

Per iscrizioni o prenotazioni inviate una mail a: andreayidaki@yahoo.it o un sms indicando l’evento di vostro interesse e sarete richiamati: 3385812914

“Dialogo, unione e gioco nella relazione.”

Data: 17 e 18 Settembre 2016

Luogo: “Arti e Tradizioni” associazione
Regione Montebruno 2/A – Garzigliana – Torino
Come arrivare: Mappa

Laboratorio esperienziale – Due giornate aperte alle coppie di qualunque genere e orientamento sessuale. Per le persone singole che desiderino partecipare si consiglia di tentare di coinvolgere una persona amica, oppure ci attiveremo in modo da proporre un partner per poter seguire le parti pratiche nel migliore dei modi.

CLICCA QUI per il MODULO DI PARTECIPAZIONE

Info: andrea@artietradizioni.it  – Tel: 3385812914

Programma:

Sabato 17 Settembre dalle 9:30 alle 18:45

L’intera giornata di sabato sarà condotta dal dott. Fabrizio Quattrini e affronterà quattro differenti aree tematiche strettamente legate tra loro: La comunicazione, Il gioco nella coppia, Il corpo e la sensorialità, Le fantasie erotiche e la sperimentazione col partner.
Un laboratorio tenuto in uno spazio protetto, una giornata divertente ed emozionante in cui mettersi in gioco ed imparare o accrescere la capacità di parlare con la persona amata su temi importanti e fondamentali per la vita di coppia. Per conoscersi e conoscere le peculiarità del corpo maschile e femminile. Per scoprire o approfondire in modo limpido e corretto molte sfumature del gioco erotico lasciando da parte i tabù culturali.
Il laboratorio sara diviso su parti teoriche ed altre esperienziali in cui ognuno potrà sperimentare in una situazione di comfort.

Contributo per l’intera giornata: 70€/persona

Sabato 17 Settembre dalle 20:30 alla 23:30

Curiosità sul bondage – con Beppe Ambrosia e Alithia Maltese
Questo spazio, facoltativo, è uno spazio in cui curiosare e perchè no, se lo si desidera, provare alcune legature elementari. Una parentesi in cui osservare e chiacchierare con persone che praticano bondage giapponese. Un’arte più giovane di quanto si possa pensare ma che ha assunto un ruolo importante anche in occidente.
Informazioni sulla sicurezza, l’estetica, la comunicazione e l’erotismo saranno temi di cui si potrà ascoltare, chiedere e interrogarsi.

Contributo per il laboratorio di bondage: 5€/persona, gratuito per chi ha seguito l’intera giornata di sabato.

Domenica 18 Settembre dalle 9:00 alle 13:00,  dalle 14:30 alle 17:00

9:00 – 10 :00 orientamento sessuale – con Nicole Braida
Quest’anno è stato fortemente caratterizzato dall’attenzione politica e mediatica per l’approvazione del decreto legge sulle unioni omosessuali. Viste le confusioni e contrapposizioni emerse dal dibattito pubblico, riteniamo importante ripartire da una definizione dei concetti di sesso biologico, identità e ruolo di genere e orientamento sessuale, contestualizzandoli dal punto di vista storico e sociale.
Il workshop intende anche suscitare una riflessione nelle persone partecipanti sulle costruzioni culturali intorno ai concetti presentati e su come tali costruzioni influenzano anche il nostro modo di percepirli.

10:00 – 11:00 monogamie e non-monogamie etiche – con Nicole Braida
La monogamia è sempre esistita? che ruolo ha? tutti noi conosciamo il significato di monogamia e non-monogamia? e cosa si intende per non-monogamie etiche?

11:00 – 13:00 Laboratorio teorico e pratico su piacere, orgasmo ed eiaculazione femminile condotto da Fluida Wolf ideato da Diana J. Torres aka Pornoterrorista. Il laboratorio sarà diviso in due parti, la prima teorica ed aperta a tutti, la seconda pratica riservata esclusivamente alle donne che abbiano voglia di sperimentare e mettersi in gioco.
Durante la parte pratica dedicata alle donne, il dott. Fabrizio Quattrini dialogherà invece con gli uomini su aspetti legati al corpo maschile.

14:30 – 16:30 La Valigia Rossa
Due ore da trascorrere in un’atmosfera confidenziale, dopo aver fatto tesoro dei due giorni passati insieme. La valigia rossa è un progetto femminile che parla alle donne, ma non solo. Vi illustreranno alcuni sex toys e non mancheranno ulteriori informazioni sul piacere erotico.

Contributo per l’intera giornata: 50€/persona
Contributo per entrambi i giorni: 100€/persona

Pasti e pernottamento:

E’ possibile pranzare al sacco o pranzare con noi. Per chi desiderasse pernottare in zona, vi forniremo la lista dei b&b o alberghi in zona. In alternativa è possibile pernottare in sede in economia, fino a esaurimento posti.
Non esitate a chiedere.

BIOGRAFIE (in ordine di partecipazione)

 
830_474499879416476_2523372525082627781_nFabrizio Quattrini Psicologo, Psicoterapeuta Psicoanalitico, Sessuologo. Socio fondatore e presidente dell’Istituto Italiano di Sessuologia Scientifica (IISS) di Roma dove oltre ad organizzare attività di formazione (coordinatore scientifico e docente del master in psicosessuologia) e di ricerca, svolge attività clinica occupandosi di: Disfunzioni Sessuali (maschili e femminili), Disagi Relazionali (terapia della coppia), Omosessualità (coming out) e Disturbo dell’Identità di Genere, Disturbi di personalità (narcisistico, paranoide, ossessivo compulsivo).
Docente dell’insegnamento di Clinica delle Parafilie e Della Devianza presso la Facoltà di Psicologia dell’Università degli Studi de L’Aquila
Organizza gruppi per la consapevolezza del sé corporeo e sessuale e sedute individuali e di coppia dove integrando perfettamente le tecniche del massaggio e della psicoterapia promuove un nuovo approccio di educazione sessuale per adulti (maggiori riferimenti www.iissweb.it)
.
10704132_646578278773516_6957117611833710118_nLaboratorio di bondage – il laboratorio è uno spazio fisico in cui si incontrano appassionati e curiosi di bondage ogni giovedì sera a Torino per imparare in un luogo protetto, in sicurezza. Perché il Bondage è una disciplina e come tutte le discipline necessita di una pratica continua e di un aggiornamento costante. Un’attività da praticare in coppia e richiede certamente una buona capacità comunicativa. Presenzieranno Giuseppe Ambrosia ed Alithia Maltese.
(maggiori riferimenti www.laboratoriodibondage.it)
.
10402008_10204374162539208_7324114886721157215_nNicole Braida – Ha una formazione sociologica, si è laureata con una tesi sulla percezione sociale e il trattamento medico delle persone intersessuali. Si è occupata anche di tecniche di educazione alla pace applicate ai rapporti tra i generi e si occupa di non-monogamie consensuali, tra attivismo e ricerca indipendente. È attivista queer e per i diritti delle persone intersex.
.
12745687_10208282385368335_8488978690110043294_n
Fluida Wolf – Trentenne di Torino, ha vissuto anche in Spagna e Inghilterra. Militante femminista, le sue lotte le combatte stando sulle barricate. Al momento sta compiendo ricerche sul tipo di rapporto che le società occidentali hanno con i fluidi corporei. Alcuni dei suoi principali interventi riguardano i corpi e le sessualità dissidenti dalle norme eteropatriarcali, il bdsm e le relazioni queer.
.


ioLa Valigia Rossa
– Manuela Moretto, Esperta in Educazione Sessuale,  Consulente per  “La Valigia Rossa”. Rappresentiamo un punto di incontro, informazione, condivisione e crescita reciproca, parliamo di un argomento serio in modo ludico.
La nostra forza sta nel fulcro della nostra Filosofia: ci occupiamo di sessualità femminile, la nostra sessualità, per viverla con consapevolezza e migliorare il rapporto con noi stesse e con il nostro partner. Un progetto tutto femminile per la salute ed il benessere sessuale delle donne, degli uomini e della coppia.

(maggiori riferimenti www.lavr.it)

Seminario sulla musicoterapia.

Quando:   28 e 29 Gennaio 2017
Orario: dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18 entrambi i giorni
Dove: Ass. Arti e Tradizioni, Reg. Montebruno 2A
Garzigliana, To. Come arrivare
 
Contributo: 90€
MUSICA E DISCIPLINE INTEGRATE COME TERAPIA PER IL BENESSERE
 
Seminario di Formazione

La molteplicità espressiva implicita del fare musica e le metodologie terapeutiche dei popoli extraeuropei che utilizzano il suono e la voce, il movimento, la danza, il teatro, l’energia e la respirazione, convergono in un approccio finalizzato al benessere del corpo e della mente integrato alle più note teorie e pratiche musicoterapiche occidentali.
Nel seminario, aperto a tutti, particolarmente adeguato a coloro interessati alla prevenzione, alla riabilitazione, alla qualità della vita dell’individuo e della società, si conosceranno e praticheranno tecniche artistiche e terapeutiche provenienti da Europa, India, Cina, Giappone, Indonesia, Mongolia.

 
PASTI e PERNOTTAMENTO:
Possibilità di pernottamento e pasti in soluzione economica.
se interessati, chiedete all’atto dell’iscrizione.
Per iscrizioni o prenotazioni inviate una mail a:
andreayidaki@yahoo.it
o un sms indicando l’evento di vostro interesse e sarete richiamati:
3385812914
.
Davide FERRARI
davide-ferrari
musicista, musicoterapeuta , direttore del Festival Musicale del Mediterraneo e co-curatore del Museo delle Musiche dei Popoli di Genova,
Dirige la Banda di Piazza Caricamento, ensemble multietnico. Fondatore nel 1984 di
EchoArt ( www.echoart.org) .
Ricercatore e docente in ambito etnomusicologico e musicoterapico. Specializzato in
Musicoterapia in ambito oncologico, psicomotorio,nel disagio sociale e dei traumi post
bellici.  Formazione e collaborazioni musicali, teatrali, terapeutiche con maestri, docenti
e artisti di tutti i continenti.

La Voce in Armonia – Seminario Intensivo

condotto da:
LISA SPERANDIO e JURI TONDIN

In un luogo incantevole si svolgerà questo seminario che è a numero chiuso.

La voce è una risorsa ancora molto sottovalutata!!

In questo intensivo sarà invece possibile aprirci alle sue potenzialità.
Con pratiche specifiche si valorizzerà la nostra voce: utilizzandola per alleviare dolore,
eliminare lo stress accumulato nel tempo,
stimolare le proprie energie, sviluppare la creatività, serenità e acquietamento, recuperare il flusso energetico di cui siamo parte.

CONDOTTO DA:
Lisa Sperandio
facilitatrice di meditazione consapevole e vocal sound-healing, artista ideatrice del dipinto alla voce presentato ufficialmente alla Gallery 90 di Rio Pusteria in Alto Adige nel 2013, operatrice socio assistenziale specializzata nell’infanzia e collaboratrice all’integrazione nelle scuole pubbliche.

Juri Tondin
facilitatore di meditazione consapevole e vocal sound-healing, operatore in scuole pubbliche.

INFORMAZIONE SUI DOCENTI:
www.avepavistara.net

OGNI PARTECIPANTE RICEVE IL DIPINTO ALLA PROPRIA VOCE CREATO PER LUI DURANTE IL SEMINARIO!!!!!!!

Il pranzo vegano sarà gustato insieme con la pratica di consapevolezza secondo gli insegnamenti di Thich Nhat Hanh che i docenti hanno appreso nella loro esperienza vissuta nel suo monastero a Plum Village in Francia.
Tra gli ingredienti del pranzo, frutta e verdura coltivati a km0 e mais antico e macinato a pietra proprio nella zona.. con possibilità di visitare il mulino a pietra

ISCRIZIONI e PRENOTAZIONI:
andrea@artietradizioni.it

INFO SULLA DIDATTICA:
avepa-vistara@email.it

12049314_10153249589017711_1688675895316888058_n

RITIRO CANTO ARMONICO 2° edizione

Organizzato da “Arti e Tradizioni” associazione e “Alterjinga” Associazione Culturale.
.
Da un’idea di Andrea Ferroni, direzione artistica affidata a Giorgio Pinardi.
.

Data/date: 23, 24, 25 Aprile 2016.

CONCERTO – CONCERT
 .
Sabato 23 e Domenica 24 Aprile, ore 21:30
Saturday 23 and Sunday 24 Aprile, 9:30 pm.

-Luogo / Place:
c/o Ass. “Arti e Tradizioni” località Montebruno, 2 – Garzigliana – TO

WORKSHOP

Corpo docenti  / Teachers list :

Epi_2009_gdeEnkhjargal Dandarvaanchig, soprannominato EPI, cresciuto in Altanbulag, un piccolo villaggio vicino al confine con la Russia. Ha studiato presso il Conservatorio di Musica di Ulaanbaatar (1990-1992). Il suo maestro è stato il professore G. Jamjan, il più famoso e noto musicista di viola da gamba (a testa di cavallo) della Mongolia.

Durante la sua formazione EPI ha suonato come violista nell’orchestra “Quintett” per la televisione mongola e in tour con vari ensemble di Stato in tutto il paese per sostenere e mantenere elevata la musica folk mongola.

Nel 1993 approda nel gruppo “Altain Orgil” in Germania, dove tra le altre cose, incontra Rüdiger Oppermann. Da allora suona inizia vari tour, non solo in Germania ma anche in altri paesi europei e numerosi concerti in USA.

La sua formazione sia popolare sia accademica non è quindi rivolta al solo canto armonico ma semmai è intrisa di tutti quegli aspetti tradizionali,  culturali e sociali legati alla musica Mongola.

Questo il motivo del nostro impegno per portare questa personalità per il Ritiro di Canto armonico..

img0140Giorgio Pinardi

.Inizia con la Musica giovanissimo, sviluppando nel Canto un percorso parallelo diviso tra Canto Moderno e “Tecniche Estese” di origine extraeuropea. Studia ed approfondisce il Canto Armonico con i Maestri Tran Quang Hai, Roberto Laneri, Marco Tonini, Papi

Moreno, Lorenzo Pierobon, Igor Ezendam, Alberto Guccione e Dandarvaanchig Enkhjargal (EPI). Approfondisce la forma corale improvvisativa nota come Circle Songs con Albert Hera, Roger Treece, Joey Blake, Rhiannon e David Worm (Voicestra), Agnieszka Hekiertgna, Studia Polifonia Africana con Anita Daulne (Zap Mama/Congo) ed il gruppo Insingizi (Zimbabwe). Realizza le musiche per mostre sull’ Africa presso il Teatro MIL di Sesto S.Giovanni per conto di una storica ONG italiana. Insegna e si esibisce in diversi contesti, associazioni e strutture lombarde e non. E’ fondatore nel 2012 dell’Associazione Alterjinga, dedicata alla diffusione, promozione e didattica della Musica e del Canto con un occhio di riguardo a tutto cio’ che non e’ convenzionale in campo artistico.

downloadRaffaele Schiavo, cantante, musicista, compositore, musicoterapeuta, autore, ricercatore e performer teatrale. Esperto nella vocalità medievale, rinascimentale e barocca, nella polifonia vocale e nella tecnica del Canto degli Armonici. Inizia gli studi di pianoforte da bambino, studia composizione a Roma con Robert W. Mann e a Budapest con Istvan Koloss. Si diploma in Canto Lirico al Conservatorio A. Corelli di Messina e in Musicoterapia al Corso Quadriennale della Pro Civitate Christiana di Assisi (Perugia). Ha al suo attivo diverse pubblicazioni e ha partecipato ad importanti congressi nazionali ed internazionali. Dal 2000 promuove progetti di ricerca e sperimentazione presso Aziende Sanitarie (oncologia, sert, neuropsichiatria infantile, ospedali, hospice), centri di riabilitazione (Anffass), centri di prevenzione e assistenza per malati oncologici (Samot, Ciao), penitenziari (casa di Reclusione di Brucoli/Augusta), e dal 1995 presso istituti scolastici pubblici e privati (dalla scuola dell’infanzia alle università). È docente nei corsi di formazione dell’Hospice Kairòs – Ospedale Rizza e dell’ASP (Azienda Sanitaria Provinciale) di Siracusa sul tema Cure Palliative e Fine-Vita. È ideatore del training socio-musicale “VOXECHOLOGY-dalla performance alla terapia: ricostruire la relazione con Intelligenza Musicale”. È co-creatore, insieme a Giuseppe Sampognaro (psicoterapeuta, scrittore e giornalista), del metodo Gestalt Harmonic Singing. Opera attualmente presso C.I.A.O Onlus. (Centro Interdisciplinare Ascolto Oncologico) come musicista-musicoterapeuta a domicilio per malati oncologici terminali e presso l’Hospice Kairòs dell’Ospedale Rizza di Siracusa, come musicoterapeuta, docente e responsabile della sezione Arte-Ricerca-Educazione. Pubblica per Musica Practica Edizioni – Didattica Attiva, Torino.

-Costo / Cost:
3 giorni – sabato, domenica, lunedì :
220€ a persona prenotando entro il 31 Dicembre,
270€ prenotando entro il 28 di febbraio versando 50€ di caparra.
Oppure 320€ a persona prenotando oltre il 28 febbraio..

3 days – saturday, sunday, monday:
220€ each if you book before 31 December,
270€ each if you book before 28 february.
Or 320€ for late booking.

-La quota d’iscrizione comprende / Price includes:
-6 ore di lezione al giorno, i pranzi e le cene dei giorni di iscrizione.
-6 hours lesson a day, lunches and dinners during the day of lesson you subscribe.

– Pernottamento / Accomodation:
in zona sono presenti diversi alberghi il cui costo si aggira intorno ai30 euro a persona.
Sarà possibile anche il pernottamento in economia (con proprio sacco a pelo) costo 10€ inclusa colazione..

There are some cheap and new hostel close to the workshop area (about 30/35€ per person per night).
It is also possible to sleep in a cheaper accomodation with your own sleeping bag an mattres. (10€ breakfast included)..

-Nota / Note:
– 
tutte le lezioni saranno in Italiano e verranno tradotte in inglese per gli ospiti stranieri.
-Workshop are hold in Italian and translated in english too. 

Programma di lezione / Schedule: 

WHOLE SCHEDULE SOON AVAILABLE

More info and booking:
Andrea Ferroni
mail: info@andreaferroni.it
phone: 0039 3385812914